Remote Viewing

Esplorazione del Sé Cosmico
remote viewing

La Fisica Quantistica afferma che la Molteplicità è un’illusione.

La separazione è un’illusione e viviamo in un Universo Olografico.

Siamo un’Unica Coscienza.

La Coscienza è il tessuto della realtà.

La fisica quantistica conferma che tutto è connesso, che il tempo e lo spazio sono solo un’illusione; questo dimostra che tutto è energia, cambia forma, visibile o invisibile, ma è tutto ed è ovunque.
Tutto nell’Universo è energia (e poiché siamo parte del tutto) e l’energia è ovunque, allora possiamo anche noi essere ovunque, connessi col tutto e con quella parte di insieme unificato.

In questo workshop Daniele si concentrerà nell’offrire varie tecniche di Remote viewing, per comprendere che siamo realmente connessi col tutto, e siamo ovunque, la nostra coscienza spazia oltre il tempo e lo spazio. Non è più finzione una volta che si assaporano le prove di ciò…

Il Remote Viewing (Visione Remota) è un processo intuitivo utilizzato (per altri scopi persino dalla Cia fin dagli anni ’70) per esplorare intuitivamente, psichicamente, a distanza, energie e luoghi lontani, remoti appunto.
Ritrovare tale talento e riuscire ad utilizzarlo per scopi evolutivi dona un incredibile senso di felicità, silenzio interiore, presenza, libertà e integrazione.

Siamo Coscienze Cosmiche e siamo presenti ovunque, fluttiamo ed esistiamo oltre il tempo e lo spazio, siamo in grado di connetterci con qualsiasi frequenza, energia, essere, luogo nel cosmo intero.

Siamo tutti connessi, con ogni essere, ogni pianta, ogni Pianeta, ogni stella ecc..
Possiamo utilizzare lo strumento del Remote Viewing per esplorare: presente, passato e persino possibili futuri, possiamo esplorare mondi paralleli, ed entrare in contatto con esseri, energie guida che entrano in risonanza con noi e che sostengono il flusso quantico della quale tutti noi siamo parte.

Questo lavoro è un processo entusiasmante e altamente integrativo, scorpiremo nuovi tratti di noi, nuove luci nel proprio essere.
Solamente i limiti mentali, delle proprie credenze (acquisite durante la nostra crescita) ci limitano appunto a credere a questo immenso potenziale che noi tutti siamo.

Scroll to Top